Anteprima: Man City v Arsenal

La squadra di Pellegrini può essere certamente definita come la “lunatica” della Premier, infatti i Citizens viaggiano a medie pazzesche in casa con sette vittorie in sette partite con un bottino di 29 gol fatti e 2 soli subiti, numeri che in trasferta invece divengono un lontano miraggio col City in continua sofferenza e due soli match vinti, il match contro l’Arsenal è però all’Etihad e per questo ben si comprende la difficoltà del match da parte dell’Arsenal nello sfidare una squadra anche stimolata a rimettersi subito in corsa dopo l’1-1 della scorsa settimana in casa del Southampton-

In settimana è arrivato un importante acuto europeo dei Citizens che hanno espugnato l’Allianz Arena superando 3-2 il Bayern Monaco, successo che non è bastato per privare i bavaresi del primato, ma che è un segnale importante da parte degli uomini di Pellegrini.

L’Arsenal arriva a questa sfida con la consapevolezza di dover giocare nello stadio in questo momento più difficile di tutta la Premier visti i numeri pazzeschi del City in casa,i Gunners però possono proprio per questo motivo vedere questa partita come quella della verità, infatti un risultato positivo, sopratutto una vittoria, sarebbe un segnale importante da parte di una squadra che sta assolutamente meritando i risultati ottenuti, risultati che nell’ultimo turno nel match contro l’Everton pareggiato in casa per 1-1 hanno visto un leggero calo solo sullo score finale, visto che la performance dei Gunners è stata assolutamente convincente.

In settimana però per l’Arsenal è arrivata una cocente sconfitta contro il Napoli in trasferta per 2-0, sconfitta che ha privato i Gunners del primato nel girone, ma non della qualificazione agli ottavi di finale che va comunque sottolineato essere arrivata in un girone di Champions League davvero difficilissimo;

Per quel che riguarda gli infortuni, Wenger dovrà fare a meno di Diaby ed Ox, mentre anche Sagna potrebbe restare ancora fuori.

Dovrebbe esserci invece la prima convocazione per Podolski.

Davanti a Szczesny, in difesa Jenkinson e Gobbs saranno i terzini, mentre al centro ci saranno Mertesacker e Koscielny.

A centrocampo Flamini potrebbe partire titolare con Ramsey.

In avanti Wenger potrebbe affidarsi a Cazorla,Ozil,Wilshere in appoggio a Giroud.

Formazione possibile:

szczesny;Jenkinson,Mertesacker,Koscielny,Gibbs;Ramsey,Flamini;Cazorla,Ozil,Wilshere;Giroud

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>